Riso venere estivo con pesto di zucchine e cruditè di pomodori

ricetta Riso venere estivo con pesto di zucchine e cruditè di pomodorini veg vegetariano senza glutine fresco ortaggi bio km zero luna bona ancona

Profumo di estate e voglia di colori!

Se siete alla ricerca di un’idea per un piatto che soddisfi i vostri sensi con leggerezza, gusto e che invogli anche allo sguardo allora questa ricetta fa al vostro caso.

Il tempo di preparazione è quello della cottura del riso, le verdure e il pesto sono crudi e e facili da preparare. Si presta perfettamente ad essere un piatto da portare al lavoro, nella pausa pranzo al parco o al mare, o gustato la sera con tutta la tranquillità magari accompagnato da altre pietanze.

L’idea di questo riso venere estivo l’ho avuta in occasione dell’Evento Yoga svoltosi il mese scorso, e nella variante che vi propongo oggi ho aggiunto anche le zucchine al pesto e alla cruditè. Abbiamo parlato in altre occasioni dell’importanza del cibo crudo, soprattutto in estate, e con il caldo di questi giorni non mi sono di certo fatta sfuggire l’occasione per mangiarne.

Gli ortaggi che ho utilizzato sono tutti a km zero, provenienti dall’Azienda Agricola Luna Bona di cui vi abbiamo parlato in questo articolo, e con grande piacere continuo ad usufruire del loro prezioso servizio e della qualità delle loro materie prime, che risulta ancora più importante quando parliamo di cibo crudo, in cui andiamo ad assaporare l’ortaggio appena raccolto, senza manipolazioni.

E allora mettiamo su l’acqua per il riso e per il resto occorre solo tagliere, coltello e mixer ad immersione!

ricetta Riso venere estivo con pesto di zucchine e cruditè di pomodorini veg vegetariano senza glutine fresco

Ingredienti per 2 persone:

  • 160 gr di riso venere
  • 3 zucchine
  • 2 pomodori maturi o 15o gr di ciliegino
  • 50 gr di mandorle pelate
  • basilico a volontà
  • sale rosa dell’Himalaya
  • olio evo

Preparazione:

Lessate il riso in acqua bollente e salata, quindi scolatelo e lasciatelo raffreddare.

Lavate e tagliate 2 zucchine e i pomodori a cubetti molto piccoli. Condite la cruditè con sale e olio.

Lavate e asciugate il basilico.

Per la preparazione del pesto mettete nel bicchiere del mixer: mandorle, basilico, una zucchina a cubetti, sale e olio evo qb. Quindi frullate ed eventualmente aggiungete dell’olio fino a raggiungere la consistenza desiderata.

Unite al riso un paio di cucchiai di pesto e le verdure.

Buon appetito!

Daniela

ricetta Riso venere estivo con pesto di zucchine e cruditè di pomodorini veg vegetariano senza glutine fresco ortaggi bio km zero luna bona ancona

ricetta Riso venere estivo con pesto di zucchine e cruditè di pomodorini veg vegetariano senza glutine fresco

ricetta Riso venere estivo con pesto di zucchine e cruditè di pomodorini veg vegetariano senza glutine fresco

ricetta Riso venere estivo con pesto di zucchine e cruditè di pomodorini veg vegetariano senza glutine fresco

ricetta Riso venere estivo con pesto di zucchine e cruditè di pomodorini veg vegetariano senza glutine fresco ortaggi bio km zero luna bona ancona

ricetta Riso venere estivo con pesto di zucchine e cruditè di pomodorini veg vegetariano senza glutine fresco ortaggi bio km zero luna bona ancona

A Senigallia piatti pronti artigianali con l’app di Pranzo Express

Pranzo Express piatti pronti artigianali a senigallia

Qualche settimana fa abbiamo incontrato Maila Perugini, imprenditrice under 30 di Pranzo Express, una realtà di imprenditoria al femminile specializzata nella preparazione di piatti pronti “buoni come quelli di casa” nel cuore di Senigallia.

La vita odierna è caratterizzata sempre più da una corsa continua contro il tempo a discapito della qualità in senso generale. Che possa riguardare le nostre relazioni, il nostro lavoro ma anche le nostre abitudini alimentari come emerge dall’articolo in cui vi abbiamo presentato la società agricola Luna Bona.

A volte lavorando tutto il giorno non si ha il tempo di fare una spesa consapevole e di conseguenza anche cucinare la cena o il pranzo per il giorno dopo diventa un problema. Pranzo Express può essere la soluzione in maniera del tutto genuina per affrontare questo problema.

Ecco la sua storia.

Ciao Maila ci racconteresti chi sei?

Ciao, sono Maila, laureata in letterature straniere e ho avuto una bambina quando frequentavo l’ultimo anno della specialistica. Ho interrotto il mio periodo di studi per ovvi motivi, ma dopo tre mesi, ho deciso di rimboccarmi le maniche e dare una mano all’azienda di famiglia che esisteva dal ’97.

Dal 2014 abbiamo deciso di aprire Pranzo Express a mio nome come azienda artigiana. Mentre mia madre e mio padre rimangono le colonne portanti dell’azienda (in cucina, nel commerciale e nella fase decisionale), i miei compiti sono decisamente aumentati (rispetto alla semplice rendicontazione delle fatture) soprattutto per permettere all’azienda di innovare e restare al passo con i tempi.

Pranzo Express piatti pronti artigianali a senigallia

Raccontaci che cos’è Pranzo Express.

Pranzo Express produce e consegna piatti pronti artigianali e senza conservanti, sia freschi (+2°) che surgelati (-20°).

Si tratta di pasti pronti salutari, imballati in atmosfera controllata, buoni come quelli di casa preparati senza l’aggiunta di sostanze chimiche o coloranti artificiali.

“Pranzo Express è il progetto di chi crede che le eccellenze gastronomiche italiane abbiano un valore aggiunto, capace di creare occupazione”.

Proponiamo primi, secondi o contorni di verdure della tradizione italiana, piatti etnici, piatti certificati Halal Italia (l’ente Italiano per la certificazione islamica), piatti vegetariani e vegani, panini e piadine farciti, pizza, basi per pizza, focacce e cresce tipiche marchigiane, biscotteria varia che ti consegniamo direttamente a casa o al lavoro.

Ad oggi non riusciamo a produrre piatti con particolare attenzione alle intolleranze perchè non abbiamo la disponibilità di un secondo laboratorio interamente dedicato, ma resta un’idea di sviluppo per il futuro.

I nostri brand che potete trovare nel mercato sono: Villa Lori, Pranzo Express, Italy Chef, Oro del Grano e Eat&Out.

Pranzo Express piatti pronti artigianali a senigallia

Pranzo Express piatti pronti artigianali a senigallia

A chi vi rivolgete con i vostri prodotti?

Offriamo i nostri piatti pronti artigianali a professionisti di settore quali bar, hotel, B&B, pub, ristoranti, e anche stabilimenti balneari privi della licenza di manipolazione degli alimenti. I nostri pasti sono infatti già pronti da riscaldare e servire, senza bisogno di manipolazione alcuna.

A livello geografico copriamo le Marche fino al nord dell’Abruzzo, Parma, Reggio-Emilia e Modena, Roma e la costa laziale in estate e il Trentino.

Potete trovare i nostri piatti pronti anche nella grande distribuzione, nei banchi frigo di alcuni supermercati o acquistabili mono-porzione (con i nostri brand o private label).

Le tecnologie digitali ci hanno permesso di raggiungere anche i privati: grazie infatti all’e-commerce e all’app (cercate “Villa Lori Gastronomia“) potete acquistare direttamente i vostri piatti pronti mono-porzione.

“Sono partita dal fatto che a tutti manca il tempo. Torni a casa la sera, dopo una giornata di lavoro e non sempre hai tempo di cucinare. Le alternative sono: prendere una cosa veloce in rosticceria o altrimenti qualcosa di pronto di cui però non sai cosa c’è dentro e soprattutto da dove vengono reperite le materie prime. Pranzo Express ti offre un prodotto salutare, che nasce nel tuo territorio, che ti viene consegnato a casa o anche al lavoro e che puoi acquistare direttamente dal telefono o dal computer.

Pranzo Express piatti pronti artigianali a senigallia

In mancanza di tempo ma con un minimo di organizzazione può veramente sostituire la vostra spesa al supermercato!

Infine offriamo anche servizio catering per privati: pensate ad una cresima o ad una festa di compleanno. Decidete il menù sul nostro sito, vi consegniamo a casa il catering (in confezioni da 1kg) e l’unica cosa da fare è accendere il forno e attendere i vostri ospiti!

Ci racconti della collaborazione con Biomed Food ed il vostro brand Eat&Out.

La relazione con Biomed Food nasce dall’assaggio dei nostri prodotti: la docente dello spin-off già mangiava i nostri prodotti presenti in un bar del centro di Ancona. Dai primi incontri risalenti a Novembre 2015 è diventata una vera e propria partnership a Febbraio 2016, data in cui siamo diventati licenziatari del loro marchio Eat&Out.

Eat&Out il piatto pronto nutrizionalmente bilanciato

Biomed Food è lo spin-off dell’Università Politecnica delle Marche, composto da Biologi e Tecnologi Alimentari, Dottori di ricerca e Specialisti in Biochimica e Nutrizione, che vanta anni di ricerca ed esperienza in ambito clinico e nutrizionale.

Eat&Out è il concept di pasti pronti ideato dalle nutrizioniste di Biomed Food appositamente per chi mangia fuori casa, ed è composto da tutti quegli alimenti che occorre mangiare per soddisfare le proprie esigenze nutrizionali quotidiane, senza rinunciare al gusto e alle ricette della tradizione marchigiana. Noi di Pranzo Express ci impegniamo a preparare i pasti seguendo le loro ricette e accorgimenti.

I pasti pronti sono proposti in due varianti:

 – Primo piatto + contorno + frutta

 – Secondo piatto + contorno + pane ai cereali + frutta

Sono inclusi anche i condimenti (sale e olio EVO marchigiano) e le posate monouso.

Eat&Out è confezionato in ATP e si mantiene a +2/+4° per 10-15 giorni. E’ racchiuso in un packaging dal design moderno, ma con un richiamo alla tradizione; la busta dal colore naturale tipica delle confezioni rustiche di un tempo, si contrappone ad una etichetta attuale tutta da leggere. Il packaging è allo stesso tempo semplice e pratico, studiato anche per mantenere la salubrità del prodotto.

Tutti gli imballaggi in cui viene servito Eat&Out sono riutilizzabili e riciclabili nella normale raccolta differenziata.

Eat&Out il pasto pronto nutrizionalmente bilanciato

Eat&Out il piatto pronto nutrizionalmente bilanciato in collaborazione con Biomed Food

Potete trovare Eat&Out nei punti vendita Sì Con Te di Collemarino e di Ancona (Via Piave). In questo caso sono stati proprio i gestori a richiedere alla loro sede centrale di effettuare un test di mercato sui piatti pronti Eat&Out perchè hanno capito che potevano avere un particolare appeal sui lori clienti.

Con Biomed Food è nata una bellissima collaborazione al femminile, ricca di passione ed entusiasmo, segno che le reti e i network di impresa funzionano!

Eat&Out il pranzo fuori casa nutrizionalmente bilanciato

Quali sono i punti di forza di Pranzo Express? 

Sono diversi i vantaggi che può offrirti Pranzo Express.

  • E’ salutare: puoi mangiare bene anche fuori casa. A seconda delle tue esigenze puoi spaziare da piatti tipici della tradizione a piatti più semplici o adatti all’alimentazione di tutti i giorni.
  • E’ comodo: risparmi tempo per la preparazione del tuo pranzo fuori casa o per la tua cena.
  • E’ garanzia di qualità: la produzione è artigianale con metodi di produzione tradizionale (mia madre in cucina con un team di 7 persone) e le materie prime di qualità (privilegiando quelle locali quando possibile). Ad esempio la pasta è interamente prodotta da noi.
  • E’ ecologico: tutti gli imballaggi sono in plastica riciclabile.

Oggigiorno credo sia più importante focalizzarsi su acquisti di qualità in ambito food: compro un po’ meno, ma meglio!

Pranzo Express piatti pronti artigianali a senigallia

Pranzo Express piatti pronti artigianali a senigallia

Pranzo Express piatti pronti artigianali a senigallia

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Credo fortemente nell’export. Intraprendere questa strada significa mettere in conto di lavorare giorno e notte, con gradi sacrifici prima di vedere risultati soddisfacenti.

Grazie al supporto della Camera di Commercio di Ancona siamo già stati alle fiere di Parigi e Colonia in Europa, in Texas per il mercato americano (ma devo prima far crescere la struttura!) e poi a Dubai. E proprio dal mondo arabo è arrivato il primo ordine grazie alla nostra certificazione Halal. Una vera soddisfazione!

In questi mercati la sfida è presentare bene il prodotto: non solo certificare la qualità degli ingredienti e raccontare l’artigianalità dietro ogni singolo pezzo, ma adattare l’immagine del packaging e del brand a quello che il mercato richiede. Non è facile in questa fase per una piccola azienda locale come la mia. Sono convinta che in futuro riusciremo finalmente a fare network!

Dall’altra parte siamo sempre alla ricerca di fornitori locali marchigiani, che riescano a garantire determinati standard quantitativi e qualitativi per fornire un prodotto sempre più eccellente e a km 0.

“Il mio sogno è rimanere sempre attiva e in movimento. La vita è uno specchio: se parti con energia e non ti arrendi, arriveranno altrettante sfide appassionanti e vincenti.”

Quali sono i tuoi prodotti più venduti?

I top seller sono le ricette classiche tradizionali: tortellini panna prosciutto e funghi, risotto al radicchio, lasagne al ragù, tagliatelle al ragù, ravioli asparagi e speck. Nel vegano sono molto richieste le polpettine di ceci con cicoria. Da poco abbiamo lanciato anche i dolci: ciambelle, crostate e biscotti di pasta frolla.

Da food blogger non possiamo non chiederti qual è la tua ricetta preferita.

Il ragù di mia madre è insuperabile! E’ proprio casalingo! (ride NDR). Provare ad assaggiare le nostre lasagne al ragù di carne e ditemi se dopo averlo riscaldato non sentite il profumo del vero ragù casalingo.

Abbiamo provato alcuni dei loro piatti pronti, tra cui:

e siamo rimaste entusiaste.

Pranzo Express piatti pronti artigianali a senigallia

Pranzo Express piatti pronti artigianali a senigallia

Pranzo Express piatti pronti artigianali a senigallia

I piatti ci hanno dato il giusto apporto nutrizionale per affrontare la giornata senza lasciarci pesanti (come a volte può capitare quando si mangia qualcosa di acquistato all’esterno). Sapete quanto ci piace cucinare e “perdere tempo ai fornelli”…in questo caso è stato bello già solo riscaldare e annusare il profumo di un piatto pronto!

Quando alla base del progetto c’è una tradizione che spinge all’innovazione, una passione e un forte radicamento al territorio non possiamo non farci coinvolgere dalla sua positività!

Pranzo Express piatti pronti artigianali a senigalliaPranzo Express è a Senigallia.

Per info e contatti visitate il loro sito internet, o e-commerce o mandate una mail pranzoexpress@gmail.com.

Le Pentagrammate

Terra&Cielo: il racconto della giornata tra Yoga in Natura, Vegan Food e Armonia

20160618_111448.jpg

Sabato 18 giugno si è tenuto il seminario Terra&Cielo di Yoga in Natura  condotto da Laura Liuni e oggi vorrei raccontarvelo utilizzando qualche scatto con l’intento di farvi immedesimare, almeno un pochino, nel contesto di armonia che si è creato con le persone che ne hanno preso parte.

Invece del solito sabato al mare, sempre piacevole ci mancherebbe, abbiamo deciso di prenderci una giornata per noi, di raccoglierci e ritrovarci, abbracciati dalla natura: terra, cielo e alberi tutti intorno a noi, e ad accompagnare la pratica (e la mia preparazione in cucina) il verso degli uccelli, il fruscio degli alberi e il profumo inebriante della natura. E vi assicuro che questa armonia cambia il modo con cui si agisce nel mondo, l’amore e la cura con cui ci si dedica a sè stessi e agli altri si riempe di energia vitale.

Fare Yoga in Natura vuol dire rigenerarsi con il respiro. Questo respiro, che accompagna il movimento fluido per risvegliare l’energia, scioglie i punti di tensione, allunga e armonizza il corpo e la mente, aprendo e rendendo flessibile tutte le parti del sè. Fare Yoga in Natura ci permette di ritrovare una connessione ancora più forte con gli elementi che ci circondano.

13466017_685694044915520_8405991414784313367_n

20160618_121317.jpg

received_10209754232321512.jpeg

Se la pratica Yoga in Natura ha lo scopo di riconnetterci con il nostro essere, purificare il cuore e la mente da energie negative, l’alimentazione è altrettanto importante per diventare un’esperienza che potenzi le nostre capacità personali, la nostra consapevolezza, concentrazione e il nostro potenziale creativo. Un piatto preparato con amore, consapevolezza e rispetto dell’armonia dei prodotti, dei colori e delle proprietà nutrizionali stimola il risveglio dei sensi e calma l’animo. Per questo abbiamo preparato per il seminario dei piatti vegani, leggeri e colorati.

Noi di Pentagrammi di Farina abbiamo fatto la scelta di limitare l’impatto ambientale nelle nostre scelte alimentari preferendo prodotti locali, km zero e materie prime di cui conosciamo l’origine, la cura della produzione e della lavorazione. Per questo, per la preparazione delle portate, abbiamo utilizzato gli ortaggi dell’Azienda Agricola Luna Bona di Ancona, di cui vi abbiamo già raccontato qualche settimana fa nel blog.

20160617_131958.jpg

Se è vero che si mangia anche con gli occhi ecco un assaggio del nostro Pranzo Vegan:

  • Crema di carote con cuore fresco di yogurt di soia e granella di pistacchi
  • Riso venere estivo con pomodorini e mandorle
  • Falafel di ceci son salsa allo yogurt ed erba cipollina
  • Millefoglie di zucchine con crema di olive, capperi e pomodori confit
  • Tartufini vegan della salute con cioccolato e avocado
  • Torta di carote vegan

A breve pubblicheremo le nostre ricette sul blog!

20160618_111432.jpg

20160614_204659.jpg

received_10209754230081456.jpeg

received_10209754226041355.jpeg

13445679_10209674579250235_5133984086252461704_n

received_10209754230281461.jpeg

Il corpo ha bisogno anche di idratazione e depurazione, e quindi è bene sapere cosa bere durante la giornata, a seconda delle necessità del corpo, dell’attività praticata e della stagione. Ecco le proposte di Momenti di Tè per il nostro evento:

  • Marrakech Mint Tea: un tè verde cinese con foglie di menta dolce e l’aroma di menta Nanà, che abbiamo gustato fresco alla fine della pratica mattutina
  • Green Yunnan: un tè verde dello Yunnan, un elisir di lunga vita che abbiamo gustato tiepido come accompagnamento al pranzo
  • Inizio di stagione: un infuso fruttato con i profumi di mela, ibisco, rosa canina, foglie di mora, fragole, pepe rosa, lemon verbena, rabarbaro, petali di rosa, peonia e fiordaliso… un eccezionale momento di relax per risvegliare il nostro corpo e la nostra mente con dolcezza alla fine del seminario.

20160617_093359.jpg

E infine, per completare la nostra scelta sostenibile, abbiamo utilizzato anche i prodotti per la tavola come piatti, bicchieri e posate realizzati con materiali eco compatibili che derivano da fonti rinnovabili della linea EcoZema tramite Roberta di Passione Barbecue

Le foto di questa giornata parlano da sole, ma il sorriso e l’accoglienza di Paolo e Federica del B&B Campo del Mare sono unici, due persone genuine che offrono un’ospitalità differente…non potete non sentirvi completamente immersi nell’energia vitale dei loro sguardi e del luogo in cui hanno costruito la loro casa.

13501707_685694208248837_1000705344766043891_n

13427781_685694134915511_2520591551303858479_n

13494790_685694178248840_7924460206766466733_n

Un ringraziamento speciale a tutti i partecipanti che hanno reso questa giornata speciale con la loro presenza e ovviamente alla bravissima Laura che ha proposto un lavoro adatto a tutti per risvegliare l’energia del corpo, radicarci alla terra, vivere la leggerezza e la verticalità nella dimensione spirituale che la pratica offre.

E poi un grazie a tutti coloro che hanno collaborato offrendo il contesto e le risorse per rendere tutto perfetto: Federica e Paolo del B&B Campo del Mare, Sergio e Barbara di Momenti di Tè, Marco e Federico dell’Azienda Agricola Luna Bona.

Per rimanere sempre aggiornati sulle nostre “storie” e sui nostri eventi, iscrivetevi alla newsletter!

E dopo questo racconto spero di avervi messo un po’ di curiosità, voglia di praticare yoga e mangiare in modo sano, consapevole e sostenibile!

Non potete certo perdervi in prossimo evento…Vi aspettiamo!!

13510901_685694311582160_4442960383971596292_n

13418822_10209674579650245_4982534003836740959_n

Terra e Cielo – Seminario Yoga in Natura – 18 Giugno 2016

Terra e Cielo seminario di yoga in natura con Laura Liuni Ancona

Dalle sinergie della vita e dall’alchimia degli incontri, nasce la meravigliosa collaborazione con le persone che hanno progettato, creduto e appoggiato questo evento.

Laura Liuni, ideatrice del progetto, insegnante di Ashtanga Vinyasa Yoga, danzatrice e ricercatrice, propone il Seminario intensivo di Yoga in Natura “Terra e Cielo” in un meraviglioso prato all’interno del Parco del Monte Conero nel verde e nel silenzio delle ginestre.

Il seminario si terrà Sabato 18 Giugno dalle 9.30 alle 18.30.

Terra e Cielo seminario di yoga in natura 18 giugno 2016 con Laura Liuni

Il seminario è rivolto ai praticanti di Yoga di tutti i livelli.

“Si propone un lavoro per risvegliare l’energia del corpo attraverso le Asana o posizioni Yoga per radicarci alla terra, vivere la leggerezza e la verticalità nella dimensione spirituale che la pratica offre.”  

L’evento è suddiviso in quattro momenti distinti:

  • 9.15 | Accoglienza nel B&B e registrazioni
  • 9.30- 12.00 | Pratica del mattino: risveglio del corpo, studio del respiro Ujjayi,  Asana per la fluidità del movimento, radicamento, equilibrio, stabilità, leggerezza.
  • 12.00 – 16.00 | Pausa: pranzo vegano per promuovere una corretta alimentazione quale elemento cardine per la piena funzionalità e vitalità del corpo e della mente. Noi siamo quello che mangiamo! 
  • 16.00-18.30 | Pratica del pomeriggio:  vivere attraverso respiro-movimento in sequenza, Asana dopo Asana, il lavoro del mattino e sperimentarne l’integrazione. Il seminario si chiuderà con una piccola meditazione e con una pratica di  Yoga Nidra o il “Sonno del praticante” sotto gli alberi. 
Occorrente da portare con sè:
Tappetino, un telino da mare, occhiali da sole.
Vestirsi adeguatamente comodi per la pratica, portarsi una felpa per il rilassamento o una copertina.

I partner dell’evento sono:

  • il B&B Campo del Mare, una casa colonica tradizionale marchigiana in pietra del Conero, immersa nei colori e profumi del Parco, che ospiterà l’evento.
  • il nostro Food blog Pentagrammi di Farina, che curerà con amore la parte del cibo e delle bevande, consapevoli che la cura del tutto fa parte integrante del nutrimento.
  • la Società Agricola Luna Bona, di cui vi abbiamo già parlato qui, che fornirà le materie prime per la preparazione delle portate.
  • il negozio specializzato Momenti di Tè che fornirà infusi, tè e tisane da degustare durante la giornata.

“Terra e Cielo – Seminario di Yoga in Natura” si terrà al B&B Campo del Mare in Fraz. Massignano 128 – 60129 – Loc. Coppo di Sirolo (An) il giorno 18 giugno 2016 dalle ore 9.30 alle 18.30.

L’evento è rivolto a max 20 partecipanti, prenotazione obbligatoria entro giovedì 16 giugno, possibilità di partecipare a tutta  la giornata, solo alla pratica del mattino senza o con pranzo vegano.

Per informazioni e iscrizioni:

Calamari ripieni al forno con crostini di avocado e rucola

ricette con calamari ripieni al forno pentagrammi di farina con crostini di avocado e rucola

Girovagando nel quartiere dove abito a Londra, ho scoperto una pescheria molto invitante e mi sono capitati all’occhio dei bellissimi calamari freschi (già puliti!!!).

In un primo momento ho pensato di volerli fare fritti e assaporando già in bocca il sapore di un bel Frittura mista dell'Adriatico - Il Golfo Numana Anconafritto misto dell’Adriatico, ma poi ho cambiato idea…e ho pensato ad un modo alternativo di cottura…ovvero farcirli e metterli al forno, sicuramente una cottura più salutare. E comunque la prossima volta tranquilli che gli tocca!!! Nella foto qua accanto potete vedere l’esempio di un vero fritto misto dell’Adriatico. La foto l’ho presa da Tripadvisor nella pagina di uno dei miei ristoranti estivi Il Golfo a Numana a due passi dal porto. Se siete nei paraggi vi consiglio una giornata al mare, una passeggiata al tramonto e una cenetta a base di pesce. Ottimo rapporto qualità-prezzo e cortesia garantita!!!

Una nota nutrizionale sui calamari: sono alimenti di origine animale poco energetici, per questo ideali nel contesto di una dieta ipocalorica.
Sono caratterizzati dalla presenza di proteine ad alto valore biologico (12,6%), i grassi sono carenti ed il colesterolo rientra nei valori medi.
I calamari si prestano dunque anche alla dieta contro le malattie del metabolismo, sia che interessino il profilo lipidico, sia che riguardino l’equilibrio glicemico o quello della pressione arteriosa.

Come potete ben vedere si prestano molto bene per chi vuole sostenere un regime dietetico ben calibrato.

E siccome i calaPentagrammi di farina spiaggia urbani sirolo ancona mari sono un “frutto” del mare, e io vengo da un posto di mare (vedi la foto di Spiaggia Urbani a Sirolo gentilmente presa dal blog I love Marche) e amo il mare (e quanto mi manca!) la canzone di oggi è legata al mare (ma va!) e ad una vacanza in un posto lontano nel tempo, nello spazio e nel cuore. “A me ricordi il mare” di Daniele Silvestri in collaborazione con gli Otto Ohm (testo).

“A me ricordi il mare
e non per le vacanze
che abbiamo fatto insieme
Ma per il tuo ondeggiare
tra il gesto di chi afferra
e quello di chi si trattiene”

INGREDIENTIricette con calamari ripieni al forno pentagrammi di farina

  • 4 Calamari
  • 2 fette di pane integrale
  • 2 spicchi di aglio
  • 10/15olive nere
  • 1 ciuffo prezzemolo
  • 1/2 bicchiere Vino bianco
  • q.b. Olio di oliva extravergine
  • q.b. Sale

Per i crostini:

  • 2 fette di pane integrale
  • 1 avocado
  • un ciuffo di rucola
  • 2 spicchi di limone

PREPARAZIONE

Laviamo abbondantemente i calamari sotto acqua corrente eliminando le eventuali interiora e teniamo da parte i tentacoli e le alette che ci servono per il ripieno.

Tritiamo le fettine di pane integrale, le olive nere e il prezzemolo e riponiamoli in una ciotola.

Tagliamo i tentacoli e le alette in pezzi molto piccoli e facciamoli rosolare in padella con un poco di olio e uno spicchio d’aglio: dopo 2 minuti aggiungiamo un bicchiere di vino bianco e non appena il vino sarà evaporato, aggiungiamo il nostro trito di olive, pane e prezzemolo.

Lasciamo rosolare e poi intiepidire la nostra farcia per qualche minuto.

Una volta tiepida, riempiamo le sacche dei calamari. Chiudiamo l’apertura di ogni calamaro con uno stuzzicadenti e bucherelliamo la superficie del calamaro farcito (per evitare che scoppi dentro il forno).

In una pirofila versiamo 2 cucchiai d’olio e sistemiamo sopra i calamari.

Facciamo cuocere i nostri calamari in forno per circa 15-20 minuti a 180° C girandoli di tanto in tanto.

A parte tostiamo le fettine di pane integrale. Come nella preparazione del Guacamole apriamo gli avocado eliminando la scorza e l’osso centrale e riduciamo la polpa in una salsa. Ovviamente spruzziamo con limone/lime abbondante per evitare l’ossidazione. Spalmiamo la crema così creata nel pane e aggiungiamo qualche fogliolina di rucola e una spolverata di paprika.

ricette con calamari ripieni al forno pentagrammi di farina con crostini di avocado e rucola

ricette con calamari ripieni al forno pentagrammi di farina con crostini di avocado e rucola

ricette con calamari ripieni al forno pentagrammi di farina con crostini di avocado e rucola

Buon appetito!

Alessia#11

Ad Ancona i prodotti a km 0 arrivano direttamente a casa con Luna Bona

L’orto arriva direttamente a casa con Luna Bona! Intervista agli ideatori del progetto

La scorsa settimana sono andata a curiosare al campo gestito dall’Azienda Agricola Luna Bona ad Ancona e ho incontrato Federico e Marco, due dei quattro soci che hanno avuto un’idea di impresa volta alla rivalutazione del nostro territorio.

Nello stile di vita frenetico dei tempi moderni in cui il contatto con il produttore viene sempre meno, loro hanno pensato di valorizzare la filiera corta e consegnare prodotti a km 0 direttamente a casa degli Anconetani.

Ecco la loro storia. 

Ciao Federico, mi racconteresti chi sei?

Ciao, sono Federico laureato in Agraria, ho lavorato come enologo, una professione che mi piace molto, ma che non mi permetteva l’autonomia economica che avrei voluto. Da sempre ho amato immensamente la natura, visto anche il percorso di studi che ho intrapreso, e l’idea di una vita agreste mi è sempre piaciuta.

Poi due anni fa ho saputo che una cooperativa agricola locale offriva lavoro per fare la trebbiatura  e così sono andato a provare questa esperienza.

E’ stato lì che ci siamo ritrovati con Marco, Germano e Alessandro, quelli che sarebbero a breve diventati i miei partner del progetto. 

Ci conoscevamo già, ma in quell’occasione abbiamo avuto l’opportunità di approfondire la nostra amicizia e trovarci uniti nell’idea di creare un progetto insieme.  

IMG_2796

Come nasce l’idea di Luna Bona? 

Luna Bona è nata nel momento in cui abbiamo condiviso le nostre idee, il desiderio di investire in un progetto che auspichiamo diventi il nostro unico lavoro, in cui i nostri valori prendono forma.

Finito il lavoro stagionale della trebbiatura, ci siamo cominciati a muovere, abbiamo preso in affitto un pezzo di terra ad Ancona in Via della Ferrovia, al confine tra Vallemiano e Pietralacroce, e da Marzo 2015 abbiamo cominciato a coltivare prodotti locali, con i principi dell’agricoltura biologica con l’idea di consegnarli a domicilio per avvicinare le persone che solitamente fanno spesa al supermercato ai prodotti a km 0, locali e di qualità.

Luna Bona è quindi un’azienda che produce ortaggi con i principi del biologico (siamo in attesa di certificazione!) con servizio di consegna a domicilio di prodotti a km zero.  

“Vogliamo portare i prodotti locali direttamente dalla terra alle case dei consumatori, prodotti sani e di qualità.”

Creare un’attività strettamente collegata ai prodotti della terra mi fa sentire appagato, e farlo con un gruppo di amici da al progetto tutto un altro sapore!

Luna Bona è un’Azienda Agricola, ma noi la gestiamo come se fosse una cooperativa: alla base del nostro lavoro c’è l’amicizia, la fiducia, il rispetto per l’altro e per le idee, condividiamo il lavoro ma anche momenti di crescita personale, di vita e di divertimento…Si, la cosa che mi fa stare bene è che ci divertiamo!

IMG_2808

Come è nato il nome Luna Bona?

Sai, una volta in Ancona si diceva “Si semina quando c’è la luna bona“.

Secondo alcune correnti di pensiero le fasi lunari influenzerebbero la crescita e lo sviluppo delle piante, determinerebbero i momenti più propizi per i travasi, le potature e le raccolte.

Ci siamo fatti ispirare dalla tradizione dei nostri nonni!

IMG_2822

 Quali sono i principi che seguite per le coltivazioni ? Quali prodotti avete?

Seguiamo i principi del biologico: quindi effettuiamo solo i trattamenti consentiti per questo tipo di coltivazioni, senza l’uso di pesticidi o trattamenti impattanti nell’ambiente e nelle colture. Infatti nei prodotti dell’orto è possibile trovare dei forellini nelle foglie o segni del passaggio di animaletti, ma in effetti è un buon segno, vuol dire che non sono stati trattati in modo aggressivo!

Abbiamo inoltrato la richiesta per la certificazione del Bio. La normativa prevede che l’azienda per 3 anni tenga nota di tutti i trattamenti fatti secondo il protocollo nazionale del biologico, effettui le verifiche in loco sulle colture e sui terreni prima di dare l’ok.

Terre del conero prodotti a km 0 anconaAbbiamo tutti i prodotti dell’orto secondo la naturale rotazione stagionale. Oltre agli ortaggi abbiamo: uova, farro, ceci, olio extra vergine di oliva, lenticchia e da quest’anno abbiamo introdotto anche i fagioli borlotti e i cannellini.

Inoltre coltiviamo il grano che entra nella filiera di Terre del Conero, la filiera agroalimentare del Parco naturale del Conero, di cui siamo soci per la produzione dei derivati di questo cereale.

IMG_2749

E so che allevate anche degli animali…

Quella degli animali è un’attività in via di sperimentazione che vorremmo ampliare il futuro. Per il momento abbiamo pochi animali a carne bianca e li utilizziamo solo per consumo personale…Sai dobbiamo testare prima di vendere i nostri prodotti!

Che ruoli avete all’interno dell’azienda? 

Ci siamo un po’ divisi i compiti perchè non sempre riusciamo ad essere al campo contemporaneamente visto che alcuni di noi svolgono anche altri lavori. Io (Federico) sono il tecnico per via della mia esperienza, mi occupo della gestione dell’orto e degli ulivi.

Marco sta imparando il mestiere, lui viene da un contesto diverso avendo esperienza nell’ambito della sicurezza dei cantieri navali, e quindi ci affianca nelle attività per apprendere la tecnica e poi tiene i contatti con i clienti ed effettua le consegne a casa delle cassette di verdura.

Germano è amante delle macchine agricole: si occupa dei lavori meccanizzati e della trebbiatura.

Alessandro non ha un ruolo fisso e in base alle necessità dà il suo contributo. Da poco c’è anche Cheikh che sta svolgendo un tirocinio lavorativo e starà con noi per 6 mesi.

IMG_2820

 Parliamo dei consumatori privati: hai trovato un ambiente collaborativo, ricettivo e aperto?

All’inizio abbiamo iniziato con un piccolo giro di clienti, per lo più amici e conoscenti, poi nell’arco di un’anno abbiamo ampliato il giro dei consumatori. Il target è principalmente quello della famiglia che non ha tempo di fare spesa per via dei ritmi frenetici della vita e della quotidianità e quindi si avvicina al nostro servizio per la comodità di ricevere i prodotti freschi direttamente a casa ogni settimana. A ciò si aggiunge l’aspetto della qualità dei prodotti e la riscoperta di sapori autentici.

Un aspetto che ho notato è che molte persone sono abituate a comprare gli ortaggi al supermercato, dove trovano sempre ogni varietà di ortaggio. Con l’arrivo della cassetta di verdure direttamente “dall’orto alla tavola” le persone riscoprono la stagionalità degli ortaggi, una sorta di rieducazione al ciclo dei prodotti naturali. 

IMG_2753

So che ultimamente non rifornisci solo privati.. 

E’ vero, abbiamo cominciato a consegnare i nostri prodotti anche ad alcuni punti vendita e rosticcerie di Ancona e dintorni. Riforniamo di ortaggi e prodotti secchi: La Macelleria di Fabio Chiappa, 3D Piada, La Bottega della Frutta di Luana Gabriele, Bio Shop.

 

IMG_2804

Dal punto di vista logistico, come hai sviluppato la tua rete di consegne?

Le consegne vengono effettuate due volte a settimana nella zona della città di Ancona.

Ci siamo organizzati in modo molto semplice: mandiamo un messaggio ai nostri clienti con l’elenco dei prodotti della settimana e chiediamo di confermare, sempre tramite messaggio, con l’orario di reperibilità a casa. Il giorno successivo, in base alle richieste, raccogliamo direttamente dal campo le quantità necessarie, effettuiamo un primo lavaggio grossolano per togliere residui di terra e prepariamo le cassette con un mix di ortaggi di 2.5kg o 5kg a seconda delle richieste. E poi partiamo con il furgoncino per le consegne! 

Diciamo che dall’orto alla tavola passano al massimo 16 ore.

L’orto arriva direttamente a casa con Luna Bona! Intervista agli ideatori del progetto

IMG_2759

Che progetti avete per il futuro?

prodotti a km 0 ancona direzione parcoSiamo partecipando con i nostri prodotti al progetto di crowdfounding di Direzione Parco, per la valorizzare del sentiero in mezzo alla natura di quasi 4 km che congiunge Vallemiano al Parco del Conero. Offriamo inoltre il nostro spazio per gli eventi che hanno organizzato per la sensibilizzazione al progetto: letture di libri per bambini, aperitivi musicali e tanto altro.

Vorremo ampliare e sviluppare l’orto e la parte della coltivazione degli ulivi, in modo da avere parallelamente all’incremento dei clienti, il terreno per le colture. Abbiamo infatti richiesto finanziamenti al Piano di Sviluppo Rurale per poter anche acquistare attrezzature nuove che ci assistano nel lavoro.

Un altro settore che vorremo implementare è quello della fattoria, che però necessita di investimenti maggiori il controllo diretto delle fasi dell’intero processo produttivo: allevamento dei capi di bestiame, macellazione, trasformazione, lavorazione delle carni e preparazione dei prodotti finiti per la vendita diretta.

 

Abbiamo provato i loro prodotti,  fatto un giro nel campo e parlato con questi giovani imprenditori che hanno voglia di sporcarsi le mani, lavorare la terra, investire in nuove idee e garantire prodotti di qualità!

A noi sono proprio piaciuti molto! E poi quando a tessere le maglie di un progetto così c’è un’autentica amicizia non possiamo non farci coinvolgere dal loro entusiasmo!

Luna Bona prodotti a km 0 e consegna di verdura e frutta ad Ancona

Luna Bona è ad Ancona: località Vallemiano.

Per info e contatti visitate la loro pagina Facebook o mandate una mail a agrlunabona@gmail.com

 

 

Riso rosso con asparagi e crema di carciofi

ricetta vegetariana con carciofi e asparagi riso rosso integrale con carciofi e asparagi bio a km zero senza glutine

Oggi abbiamo pensato di prepararvi un piatto leggero vegetariano a base di riso rosso integrale, asparagi e carciofi.

Ormai sapete che prediligiamo preparare ricette con prodotti freschi, verdure di stagione e possibilmente a Km zero.

Come sostiene il portale Greenme.it “l’agricoltura a Km zero è una filosofia di consumo eco-sostenibile: le aziende agricole aprono le porte ai consumatori permettendo loro di acquistare i propri prodotti senza dover passare attraverso intermediari. Tale fenomeno noto anche sotto il nome di “Farmers Market”, come abbiamo visto in diverse occasioni, sta prendendo sempre più piede in Italia e nel mondo.” 

E i vantaggi sono chiaramente molteplici. In primo luogo economici, dati dai minori costi di acquisto, ambientali con meno imballaggi e conseguente CO2 emesse per il trasporto dei prodotti da un capo all’altro del mondo. Infine ci si guadagna in salute: seguendo il naturale corso della natura, ci si riabitua a mangiare prodotti stagionali freschissimi direttamente dall’orto alla cucina.

Valle del potenza azienda floro-vivaistica macerataPer gli appassionati di orti urbani o per chiunque abbia un piccolo pezzetto di terra da coltivare, vi presentiamo la Valle del Potenza, un piccolo grande vivaio che si trova a Rotelli, frazione di Pollenza (Mc) a gestione familiare. E’ il posto adatto se siete nei dintorni maceratesi e avete bisogno di comprare piante da orto e per il giardinaggio.

Per il mio piccolo orto urbano e la mia rubrica Orto and the city, dove pubblico qualche consiglio derivante dalla mia piccola esperienza come ortolana per passione, acquisto spesso le loro piantine.

Da non ortolani di professione, hanno coltivato delle piante di carciofi del tipo “carciofo romanesco emerald” per prova (quelli che vedete in foto) e mi hanno chiesto di testarli (non male direi!) e da qui ho preso ispirazione per la ricetta del riso rosso integrale con carciofi e crema di asparagi.

Per le proprietà benefiche di carciofi e asparagi potete leggere gli approfondimenti relativi nelle ricette Polpo e carciofi al curry e Vellutata di asparagi con cuore di burrata.

La canzone che ascoltiamo oggi è New shoes di Paolo Nutini e magari fosse sempre come dice la canzone….

I put some new shoes on,
and suddenly everything is right (testo)

Intanto mettiamoci ai fornelli e riempiamoci di energia positiva con questo piatto!


ricetta riso rosso integrale con carciofi e asparagi bio a km zero senza glutine

ricetta riso rosso integrale con carciofi e asparagi bio a km zero senza glutine
Ingredienti per 2 persone:

  • 160 gr riso rosso
  • 3 carciofi bio della Valle del Potenza
  • un mazzo di asparagi verdi
  • 1/2 cipollotto fresco
  • olio evo qb
  • sale rosa e pepe nero
  • basilico

ricetta riso rosso integrale con carciofi e asparagi bio a km zero senza glutine

Procedimento:

Lessate il riso in acqua bollente e salata per 30 minuti circa.

Pulite i carciofi e metteteli in acqua acidulata per non farli annerire. Eliminate la parte più dura degli asparagi e con un pelapatate ripulite la parte finale degli stessi.

Tagliate il cipollotto e fatelo rosolare per qualche minuto con un filo d’olio. Aggiungete i carciofi fatti a fettine e metà degli asparagi tagliati a pezzi, quindi salate e pepate a seconda del gusto.

Scottate in acqua bollente i restanti asparagi per pochi minuti, quindi frullateli con un filo di olio, un pizzico di sale e aggiungete un po’ della loro acqua di cottura se necessario.

Scolate il riso e fatelo saltare un paio di minuti in padella con le verdure che dovranno rimanere croccanti. Servite accompagnando il riso con la crema di asparagi e un ciuffo di basilico fresco.

ricetta vegetariana con carciofi e asparagi riso rosso integrale con carciofi e asparagi bio a km zero senza glutine

 

ricetta vegetariana con carciofi e asparagi riso rosso integrale con carciofi e asparagi bio a km zero senza glutine

ricetta vegetariana con carciofi e asparagi riso rosso integrale con carciofi e asparagi bio a km zero senza glutine

 

Daniela

Biscotti salati gluten free con piselli e mousse di salmone

ricette con piselli biscotti salati senza glutine farciti con mousse al salmone pentagrammi di farina

Abbiamo pensato di realizzare dei semplicissimi finger food vegani e gluten free coloratissimi, senza uova nè latte nè burro pensati proprio per il momento dell’aperitivo e adatti ai bimbi.

Sono dei “biscotti salati” insaporiti dalla curcuma che esaltano il gusto ed il sapore dei piselli freschi e li abbiamo farciti con una semplice mousse di salmone (proveniente dalla Scozia).

ricetta senza glutine con piselli pentagrammi di farina la raccolta di 1 anno del bimbo intolleranteCon questa ricetta partecipiamo al contest 1 anno di raccolta “L’orto del bimbo intollerante” nella categoria “senza glutine” di Letizia Senza è buono e Manuela Il mondo di Ortolandia.

Ascoltiamo Sogno di Gianna Nannini, canzone che ho canticchiato al mio risveglio il giorno in cui ho preparato questi biscotti salati.

“ci sarà qualcosa nella vita per cui valga la pena
ci sarà qualcosa che mi può stordire
ci sarà qualcosa, anche una cura,un sogno per morire…” (testo)

Ingredienti (per 6/9 biscotti salati):Doves Farm gluten free flour savoury scones recipe

 

  • Farina senza glutine (mix Doves farm per panificati) 110 gr
  • 1 cucchiaio di curcuma
  • sale un pizzico
  • olio evo 25 gr
  • latte di mandorla 75 ml
  • lievito per salati 6 gr

Per i piselli:ricette con i piselli pentagrammi di farina

  • piselli freschi 25 gr
  • olio evo qb
  • cipolla 1/4

Per la mousse di salmone:

  • salmone a fette 50 gr
  • un filo di olio e acqua per l’emulsione

Preparazione:

Iniziamo la preparazione dei biscotti salati sgusciano i piselli dai loro baccelli e sciacquiamoli sotto acqua fresca.

In una pentola antiaderente facciamo rosolare 1/4 di cipolla con un filo di olio. Una volta rosolata aggiungiamo i piselli (scolati) e lasciamo cucinare a fuoco basso e con il coperchio aggiungendo acqua per aiutare la cottura.

Nel frattempo prepariamo l’impasto dei biscotti salati. In una planetaria aggiungete la farina, il lievito, il sale, l’olio, la curcuma ed infine il latte. Impastiamo bene fino a creare un composto omogeneo che lasceremo riposare in frigo per una mezzora.

Una volta terminata la cottura dei piselli, lasciamoli raffreddare e poi incorporiamoli nell’impasto, facendo attenzione a non rompere tutti i piselli😉.

Stendiamo l’impasto tra due pezzi di carta forno, ricaviamo dei cerchi (ho usato le formine dei biscotti di avena) e trasferiamoli in una teglia antiaderente. Li ho spennellati con un filo di olio evo per avere brillantezza (ma è un passaggio che volendo potete omettere).

ricette con piselli biscotti salati senza glutine pentagrammi di farina

ricette con piselli biscotti salati senza glutine pentagrammi di farina

ricette con piselli biscotti salati senza glutine pentagrammi di farina

Inforniamo a 180° per 10/15 minuti e una volta cotti lasciamoli raffreddare.

Nel frattempo prepariamo la mousse di salmone: in un bicchiere alto inseriamo il salmone a fette, un filo d’olio e un goccio d’acqua per aiutare l’emulsione e frulliamo.

Dividiamo a metà i biscotti salati e farciamo con la mousse di salmone.

ricette con piselli biscotti salati senza glutine farciti con mousse al salmone pentagrammi di farina

ricette con piselli biscotti salati senza glutine farciti con mousse al salmone pentagrammi di farina

ricette con piselli biscotti salati senza glutine farciti con mousse al salmone pentagrammi di farina

Buon aperitivo!!!

Alessia#11

Sogno – Gianna Nannini

Buon ascolto!Testo canzone Sogno Gianna nannini

Sogno che ti prendo
come neve a ciuffi
soffio sui baci allontanati
sui baci tuoi versati
sogno la mia carne trasformarsi in puro spirito
mi accorgo che sei sveglio
mi scordo che ti afferro

ci sarà qualcosa nei tuoi occhi viola
ci sarà qualcosa nella vita per cui valga la pena
ci sarà qualcosa che mi può stordire
ci sarà qualcosa, anche una cura,un sogno per morire

a te che te ne vai
dono la mia dolcezza,estrema verità,eterna mia incertezza
a te che te ne vai

sogno che sprofondo in questo viaggio mio mentale
e tutto è nella notte, notte tutta uguale
sogno che sei un urlo di bambino intrappolato
il gioco è cominciato e già è finito il gioco
sogno che divento il tuo piccolo gigante
sul prato sei un diamante,nel prato a piedi nudi
sogno che entra il mare in questo bosco di frattaglie
ed io conosco i funghi e tu raccogli i fondi

ci sarà qualcosa nei tuoi occhi viola
ci sarà qualcosa nella vita per cui valga la pena
ci sarà qualcosa persa per la strada
ci sarà qualcosa che ritorna e che ti fa partire ora

a te che te ne vai
e diventi un’ossessione
non cederò la notte,perduta mia illusione
a te che te ne vai
e diventi un’invasione
non cederò la notte,eterna mia ossessione

e diventi un’invasione
ti aspetterò la notte,eterna mia ossessione.

Alessia#11